La Zucca2017-08-25T15:21:08+00:00

La Zucca.

“Prima di far allegare i frutti è importante che la pianta sia ben sviluppata.”

Lasceremo crescere i frutti solamente sul tralcio primario, ad una distanza minima di 3m dal colletto. Per garantire la purezza della genetica dei semi che produrranno le nostre zucche è fondamentale effettuare l’ impollinazione manuale. Questa consiste nel depositare il polline presente sui pistilli all’ interno dei fiori maschili, all’ interno del fiore femminile (fiore posto sulla zucca). Sarà sufficiente strofinare 2-3 pistilli sullo stigma (organo genitale che si trova all’ interno dei fiori femminili) per effettuare l’ impollinazione. E’ altresì importante proteggere i fiori prima e dopo l’ avvenuta fecondazione da eventuali “inquinamento genetico” che potrebbe avvenire a causa di insetti impollinatori.

La Zucca

E’ quindi utile impedire ai fiori in via di maturazione che si aprano utilizzando
una molletta da bucato oppure un morbido laccio da scarpe o simili apponendolo sull’ apice dei fiori interessati.

Conclusione.

Nel tardo pomeriggio la punta dei fiori in prefioritura cambia colore virando dal verde al giallo, questo ci indicherà quando agire. Si lasceranno allegare 2 – 3 frutti e si procederà al loro diradamento soltanto dopo aver individuato la zucca da allevare. E’ importante che abbia forma regolare e un picciolo abbastanza lungo che le consenta di crescere sufficientemente lontana dal tralcio che l’alimenta.
Per garantire al frutto il libero sviluppo, si deve fare in modo che lo stesso non vada a crescere sul tralcio a cui è collegato.
Per ottenere questo si procedere al posizionamento nei seguenti modi a partire da quando la zucca raggiunge le dimensioni di una palla da calcio:
-questo consiste nel creare un angolo di 90° fra il picciolo della zucca e il tralcio. L’operazione sarà completata spostando la zucca poco a poco in 5 giorni.
-l’ altro sistema prevede una curvatura del tralcio all’ intersezione con il picciolo della zucca. E’ sufficiente deviarlo per poco più di un metro prima di rindirizzarlo nella sua posizione centrale. Inoltre il picciolo e il fiore devono essere sullo stesso livello ( in bolla ). E’ importante effettuare questi spostamenti nel pomeriggio, quando grazie alle temperature elevate i tessuti sono molto flessibili.
Dall’ allegagione fino alla raccolta la zucca andrà ombreggiata per evitare bruciature solari.La zucca va adagiata su uno strato di sabbia di circa 5cm. Questo le consentirà di restare all’ asciutto e di scivolarvi sopra mentre cresce fino a maturazione.
I tralci secondari che si sviluppano nelle vicinanze della zucca possono essere eliminati per dare spazio al frutto in crescita.Fatto questo, la zucca sarà libera di crescere fino a maturazione avvenuta. Se durante la crescita si dovesse verificare una tensione fra tralcio e picciolo sarà il caso di intervenire tagliando il fittone sotto al primo internodo fogliare interrato. Così facendo si allenterà la tensione e tutto tornerà alla normalità.